Interrogazione – Riapertura notturna dei valichi secondari: decisione inopportuna per la sicurezza della popolazione ticinese forse frutto di pressioni estere?

Nel suo comunicato stampa del 15 giugno 2018, il Consiglio federale afferma che il progetto pilota per la chiusura notturna dei valichi secondari, testato dal 1° aprile al 30 settembre 2017, non ha avuto notevoli ripercussioni sul tasso di criminalità in Ticino e che non vi sono indicazioni che una chiusura a livello cantonale possa ridurre la criminalità transfrontaliera. Da colloqui con l’Italia è inoltre emerso che una chiusura notturna dei confini potrebbe ripercuotersi negativamente sulla buona collaborazione nell’ambito della sicurezza dei confine e della migrazione. Continua a leggere “Interrogazione – Riapertura notturna dei valichi secondari: decisione inopportuna per la sicurezza della popolazione ticinese forse frutto di pressioni estere?”

Interrogazione – Il capannone militare di Acquarossa passi nelle mani del Comune

La decisione di Armasuisse di abbattere il capannone militare di Acquarossa leggermente danneggiato da una colata del 2002 non è condivisibile: oltre a non spendere inutilmente soldi pubblici, sarebbe nell’interesse della popolazione locale la cessione dello stabile al Comune che, dopo averlo riparato, lo utilizzerà per attività di interesse generale. Fin qui le legittime considerazioni del Comune di Acquarossa. Continua a leggere “Interrogazione – Il capannone militare di Acquarossa passi nelle mani del Comune”

Interrogazione – Una buona idea completare la mobilità lenta nel Gambarogno?

Il Comune di Gambarogno, che ha carattere turistico-residenziale, si estende sino al confine con l’Italia su di una lunghezza di 17km di cui 12 di costa est su suolo Svizzera del Lago Maggiore. Nei Piani di Agglomerato, Gambarogno fa parte del Locarnese. Nel PaLoc2, il Consiglio federale ha riconosciuto l’importanza di collegare con la mobilità lenta la parte a lago di Gambarogno e il resto del Cantone approvando il collegamento ciclopedonale da Quartino a Magadino in fase A (INF 4) e da Magadino sino a Dirinella al confine (INF 5), in fase B. Nell’ambito del Paloc3 sono stati eseguiti gli studi di fattibilità richiesti per portare INF 5 da fase B in fase A per un investimento di circa 12 milioni di franchi svizzeri. Il progetto conclusivo del Paloc3 in consultazione nella primavera del 2016 prevedeva varie tratte della ciclopedonale in fase A. Nel Paloc3 è stata inserita da fase C in fase A una passerella (ciclopedonale) sul Ticino nella zona Bolle di circa 12 milioni di franchi svizzeri di spesa e il cui studio di fattibilità era ancora in fase di valutazione. Continua a leggere “Interrogazione – Una buona idea completare la mobilità lenta nel Gambarogno?”

Interrogazione – La zelante Svizzera ancora nella Black List italiana per persone fisiche: reciprocità calpestata e politica estera passiva

La Svizzera si trova ancora iscritta nella Black List italiana per le persone fisiche. Il 28.06.2017, il CF ha confermato di ritenere che dall’entrata in vigore del Protocollo che modifica la Convenzione per evitare le doppie imposizioni (CDI-I) e sulla base di quanto è stato convenuto nella roadmap, non sussistano più motivi per i quali la Svizzera debba figurare sulla lista del 1999. Il 23.02.2015 infatti sono stati firmati un Protocollo che modifica la CDI-I e una roadmap concernente la prosecuzione del dialogo sulle questioni finanziarie e fiscali. Continua a leggere “Interrogazione – La zelante Svizzera ancora nella Black List italiana per persone fisiche: reciprocità calpestata e politica estera passiva”